Scoperte: la fede aiuta i malati di ictus

Ci siamo già occupati del rapporto spiritualità – salute, ma ecco un’altra notizia che mi sembrava valesse la pena riportare:

“La religione può aiutare a guarire. Ora a dimostrarlo e’ uno studio condotto nel centro di riabilitazione dell’Ospedale San Raffaele Pisana di Roma. Lo studio suggerisce che una forte dose di spiritualita’ puo’ ridurre lo stress emotivo legati alle difficoltà di un ricovero dopo un ictus.

I ricercatori del San Raffaele Pisana hanno verificato cosa e’ successo a 132 pazienti, con età media di 72 anni. ”Chi è religioso ed attivo all’interno di una comunità – ha spiegato Salvatore Giaquinto, responsabile del centro di riabilitazione della struttura del San Raffaele Pisana – riceve più aiuti. Il supporto sociale che arriva loro anche attraverso i volontari viene vissuto come una esperienza di cure e amore che permette di non sentirsi soli”. Lo studio non stabilisce quale e’ la religione che contribuisce in modo maggiore a questo beneficio ma dimostra solo che chi e’ religioso ha qualche possibilità in più di essere aiutato ad uscire da un evento grave come l’ictus.”

(Via Cybermed.it)

Annunci

2 Risposte

  1. pure questi? Ma non avevi scritto di tumore??

    Insomma, diciamocelo: come diceva la mia tata (contadina), senza Dio non c’è più speranza.. Mi ripeto spesso quello che diceva:)
    Mi ha insegnato tutte le cose belle che so.

  2. Che tata saggia che avevi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: