India: cristiani sempre più discriminati secondo un recente rapporto

Giorni fa si parlava del fatto che, secondo un sondaggio, i cristiani inglesi si sentono discriminati. Ma, a ben vedere, sono ben altri gli stati in cui gli stessi subiscono persecuzioni più o meno velate. Uno di questi è l’India (e la notizia si ricollega tra l’altro a quanto scrivevamo di recente). In sintesi, secondo quanto reso noto dall’agenzia Fides, si tratta di questo: secondo i dati contenuti nel rapporto “Occupazione e Disoccupazione fra i maggiori gruppi religiosi in India”, diffuso dallo stesso dal governo indiano, “il tasso di disoccupazione è più alto fra i cristiani rispetto ai membri di altre comunità religiose: 4,4% per i cristiani (1,5% per gli indù). La percentuale sale fino al 14% quando si guardano i dati relativi alle sole donne cristiane, nelle aree urbane e rurali”. Tale rapporto, si specifica ancora, “è basato su dati raccolti nell’ultimo quinquennio, elaborati dall’Ufficio Nazionale di Statistica e ha preso in considerazione indù, musulmani, cristiani, sikh, jainisti, buddisti e zoroastriani”. Dati preoccupanti, quindi, che si aggiungono a quelli che continuano a provenire dalla non lontana Cina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: