Contrordine fratelli e sorelle: il pet non giova al clero

Insomma, qui non ci siamo proprio. Ci vuole pure qualche certezza nella vita, no? Una delle quali era finora rappresentata dal fatto che i pets fossero di grande ausilio per la vita del membri del clero cattolico. Ne abbiamo parlato anche a proposito del cardinal Mahony e del suo bel gattone, ricordate? Bene (anzi, male): ora si viene a sapere che non è più così, almeno a leggere quanto riporta Ruth Gledhill, la brava e simpatica esperta di affari religiosi del londinese Times, nel suo blog. Ruth riferisce infatti i risultati di un’inchiesta svolta dai ricercatori dell’Università gallese di Bangor (ai quali Dio chiederà certamente conto della cosa) i quali sovvertono quello che sembrava un dato ormai accertato. Invece no. Secondo l’inchiesta, infatti, i gatti non avrebbero nessun influsso sul benessere del clero, mentre i cani rischierebbero addirittura di aumentarne lo stress. Una delle cause sarebbe che i preti non potrebbero portare a spasso il loro quattrozampe preferito la domenica mattina e non avrebbero una moglie cui affidare il compito. Ma da quando in qua le mogli servono a portare a spasso i cani? Per fortuna nel post viene riportata anche la felice esperienza di Padre Peter Harris e del suo Tigger. Del resto, uno che è parroco di una parrocchia che si chiama Isola dei cani, non può che avere con loro un rapporto più che amichevole. Comunque, per tornare all’inchiesta, non parlerò certo di essa ai miei animali e a me non convince per nulla. Consoliamoci con Frieda, la cana di una commentatrice del blog di Ruth (che da quello che scrive parrebbe la moglie di un prete anglicano) impegnata in un duetto con il grande soprano Kiri Te Kanawa. Che spettacolo! E come fa a stressare un animale così?

Annunci

14 Risposte

  1. ahah! Sempre notizie carine..:)
    Le mogli servono non solo per portare a spasso i cani ma anche per preparare la pappa ai cani e ai gatti (e non solo). Diciamo, un 9 volte su 10. Anzi, 9,5.

    Tu cmq mi raccomando con la Signora, trattala bene! Quanti anni ha? Io sai che ne ho una che compie 17 anni il 29 maggio? A parte un rene che non funziona più, per il resto è una tigre. Anzi, prima era timida e paurosa, ora è assolutamente sfacciata, anche con le cane..:) (e coccolatissima)

  2. La Signora è ancora una bimbetta: ha 4 anni. Le pesce sono ancora più giovani: praticamente è una scuola d’infanzia:)
    Davvero la tua gatta fa gli anni il 29 maggio? Io esattamente 20 giorni prima e anche nella mia età c’è un 7, pensa che caso:)
    Sai che forse avrò anche un cavallo? Che esperienza per me inedita!

  3. essì, il 29!:) Un cavallo è un animale stupendo. Davvero, magnifico. Un vero amico, un cuore sensibile e puro. E fedele. Ma dove lo tieni??

    (io sono qui, indovina quale sonohttp://www.flickr.com/photos/lapiccolacasa/478607242/)

  4. Guarda, ho tanto di quello spazio (per umani e non umani) che è l’ultimo dei problemi:)

  5. ah la foto! Bella! Contente è proprio il termine esatto:)

  6. beato te! ma poi devi montarlo ogni giorno, spazzolarlo ogni giorno, e volergli bene ogni giorno:) un cavallo è molto impegnativo.

    sì siamo contente. ma hai indovinato quale sono io? (l’altra è Placida)

  7. Già, il bello è che delle cose pratiche non dovrei occuparmi io ma uno che se ne intende. E in più sarebbe un cavallo con gatto incorporato: gli sale sempre in groppa:)
    Certo che ho indovinato chi sei tu, ti avevo visto anche qua e la:)

  8. devi farci vedere il cavallo col gatto sopra..:)

  9. Puoi giurarci! Ma sai una cosa buffa? Domenica scorsa il suddetto micio (che è un bellissimo gattone nero che io non conoscevo) è venuto a Messa! Ti giuro: è entrato in chiesa: mi ha dato un’occhiata e si è messo tranquillo in un angolo a farsi i fatti suoi (cosa tipicamemente felina) senza disturbare nessuno.
    Peccato che poi lo abbiano scacciato, io lo avrei lasciato tranquillo, ma sai com’è…

  10. ma chi l’ha scacciato scusa? Se dicevi messa tu, comandavi tu..:)
    o no?

  11. domanda: il prete officiante è quello che comanda, anche nel cattolicesimo vero?
    🙂

  12. Sì, si dice officiante, anche se un linguaggio che è caduto quasi in desuetudine.
    Beh, io non lo avrei scacciato, ma che facevo, mi mettevo a litigare;) ?

  13. eheh magari a metà messa?? No, non mi pare il caso!
    🙂 🙂 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: