Le religioni insegnano: saltare un pasto giova alla salute

Piatto ricco mi ci ficco, dice un vecchio adagio. Invece, secondo un recente studio, saltare un pasto non solo non è dannoso alla salute, ma potrebbe addirittura agevolarla. Contrariamente a quanto finora ritenuto –che cioè ridurre a due i pasti giornalieri saltando il pranzo fosse pregiudizievole per la salute – ora sembrerebbe che le cose stiano diversamente. Lo studio è stato condotto su di un gruppo di adulti che rispettavano il Ramadan ed ha “evidenziato effetti positivi sullo stato infiammatorio dell’organismo e su fattori di rischio cardiovascolare”. “Molte religioni –spiega uno studioso- prevedono questa abitudine, che non produce effetti indesiderati proprio perché inserita in un contesto che evita le esagerazioni. Ma attenzione: parliamo di persone sane, adulte, senza disturbi del comportamento alimentare. In caso di patologie, quali il diabete insulino dipendente, o di particolari situazioni (gravidanza, infanzia, vecchiaia) in cui i meccanismi metabolici sono meno efficienti, il corretto frazionamento dei pasti resta la regola”. Le ricerche al confine tra scienza e religioni sono in effetti sempre una fonte inesauribile di scoperte.

Annunci

3 Risposte

  1. non mi pare una scoperta ehm sconvolgente..:) cioè, la sanno tutti.

  2. Mah, c’è pure chi dice che saltare pasti fa male (come chi dice che la mattina bisogna fare colazioni abbondanti… in effetti bisogna vedere pure che lavoro uno fa…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: