Arte sacra: una vasta scelta tra contemporaneità e classicità

Visto e considerato che l’estate sembra essersi finalmente decisa ad arrivare e quindi si esce volentieri, ecco un po’ di appuntamenti artistici per i fortunati che nel fine settimana potranno andarsene a zonzo. Come addentrarsi nella spiritualità cristiana servendosi di un linguaggio contemporaneo? A questa ardua domanda, Luigi Di Tullio ha dato una sua personalissima risposta con la mostra Sacro Contemporaneo, visitabile fino al prossimo 5 luglio presso la galleria Polart di Milano. È sempre al confine tra sacro e modernità la seconda mostra meritevole di segnalazione. Questa volta ci spostiamo in Campania, per l’esattezza a Marcianise, dove Nicola Costa propone una personale dal titolo vagamente warholiano: Icona Pop. “Le icone postmoderne dell’artista – si legge nel sito di presentazione- dal misterioso fascino inconfondibile, nascono dall’incontro tra il sacro e il profano, mescolando le forme della religiosità russa con immagini e sguardi dal forte impatto contemporaneo che sembrano quasi usciti da una rivista di moda”. Interessante, indubbiamente. Con l’ultima segnalazione, torniamo però decisamente nel classico: a Cividale del Friuli ha preso infatti il via Valori del Museo Cristiano e del Tesoro del Duomo, una “straordinaria collezione d’arte –come affermano gli stessi organizzatori- testimone di 1500 anni di storia e di fede dal Nord Italia al Centro Europa”. Insomma, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: