Anno Paolino: molte le risorse in Rete (e su carta) per approfondire

Con la festa dei santi Pietro e Paolo, ha preso il via ufficialmente l’Anno Paolino, voluto per celebrare il bimillenario della nascita di San Paolo. Ovviamente, in Rete non mancano risorse per approfondire questo evento, sia nel suo significato generale che nei suoi aspetti particolari. Prima di tutto c’è il sito ufficiale dell’Anno, dal quale si può accedere al calendario dei singoli eventi. Su Paoloditarso.it (benché nei suoi aspetti generali sembra trattarsi di un sito commerciale) si possono invece trovare varie utili informazioni sull’Apostolo delle Genti. Ma la risorsa migliore –almeno allo stato dei fatti- sembra essere Letterepaoline.it, curato tra gli altri da Luigi Codemo, vecchia conoscenza di questo blog e autore anche di Delvisibile. Benché ancora non completato in tutte le sue parti, il sito si presenta davvero ben fatto ed estremamente ricco, sia dal punto di visto storico quanto teologico. E ancora: poteva San Paolo non avere un blog? Non sia mai. Eccolo quindi qui, curato dalle Paoline. Se poi qualcuno, ai pixel, dovesse preferire la carta, ecco quanto le Edizioni San Paolo (e chi mai, se no) propongono sull’argomento. Insomma, non ci sono proprio più scuse per non conoscere il convertito di Damasco.

Annunci

8 Risposte

  1. Ho scoperto san Paolo il secondo anno di teologia nel seminario esegetico e in uno studio comparativo tra san Paolo ed Edith Stein… alcuni dicono, millenario a parte, che non è più attuale o che è poco ascoltato. Io lo trovo attualissimo… capace di dialogo, di interloquire con culture diverse, di mediare con linguaggi differenti e, soprattutto, credo, ha saputo integrato nel suo tempo.
    Che sia per tutti un anno di nuove scoperte!

  2. Hai ragione, è davvero attualissimo (con grande scorno di Nietzsche, che ora si starà rivoltando nella tomba, ma sono problemi suoi…)

  3. Io invece fino a qualche tempo fa l’avevo sempre “snobbato”.. lo ritenevo (a torto) troppo lungo e macchinoso nei dialoghi, linguaggio talvolta ostico da affrontare… ma in un periodo un pò difficile mi è capitato di rileggerlo nel giusto modo… ed è stuperfacente… talvolta sembro addirittura io.. non nella sapienza beninteso.. ma nello spirito di ricerca, dubbio, incertezza nella carne ma fortezza e speranza dello spirito…

  4. Io ho sempre amato Paolo, anche quando non leggevo le scritture e non frequentavo gli ambienti che frequento adesso. Ha sempre avuto il potere di arrivarmi direttamente al cuore senza troppe deviazioni. E sto amando moltissimo la sua figura, il suo carattere impetuoso, il suo o tutto o niente. Il mio parroco sta lavorando molto su di lui e ce lo sta illustrando piano piano, a piccole dosi, in modo da farci rimanere dentro ogni singola parola. Penso ci sia da imparare tanto da Paolo, che non rinnega mai il suo passato e vive coerentemente il suo presente, e, nonostante la sua indubbia santità, è sempre la prima cosa che mette in dubbio.

  5. “Non rinnega mai il suo passato e vive coerentemente il suo presente”. bella questa cosa, Marta. Sai che non ci avevo mai pensato? (Alla faccia di chi dice che i blog non servono a nulla…).

  6. Grazie per la fiducia!

  7. […] Nuova edizione del sito delle Figlie di San Paolo 4) Sito web ufficiale dell’Anno Paolino 5) Altre segnalazioni sull’Anno Paolino 6) Materiali multimediali su San Paolo 7) Paulus Web, la rivista Paulus […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: