Vangelo e Zen: nel milanese un’originale esperienza di dialogo interreligioso

Padre Luciano Mazzocchi è un’originalissima figura di missionario, iniziatore di un’ancora più originale iniziativa di dialogo tra cristianesimo e buddhismo Zen insieme al monaco buddhista Jiso Forzani e confluita nell’esperienza de La Stella del mattino (caldo invito: scorrere ben bene il sito perché è davvero molto ma molto interessante). Un’ampia intervista concessa da P. Luciano alla rivista Missione Oggi consente ora di farsi un’idea abbastanza approfondita di ciò che il cristianesimo può imparare dal dialogo e dalla relazione con altre tradizioni religiose. Ecco un’anticipazione: “La meditazione che s’insegna nel buddismo aiuta a capire che tante montature si smontano, l’acqua fangosa diventa limpida. Nel cristianesimo si vuole spiegare tutto e perfino il momento del silenzio viene introdotto prima dalla parola, anzi da molte parole. Nel buddismo, invece, tacendo e meditando ciascuno tocca dentro di sé un inizio di liberazione e di salvezza. Iniziare dal silenzio, come l’esistenza! Viene da pensare che il buddismo sia più vicino al Vangelo di tanti aspetti del cristianesimo. Ho avuto la bella sorpresa di conoscere tanti buddisti che hanno riscoperto il cristianesimo che avevano conosciuto male. Hanno conosciuto il cristianesimo accedendovi nel silenzio”. Intervista tutta da leggere, davvero. E da meditare nel silenzio, ovviamente.

Annunci

4 Risposte

  1. Interessante quanto scrivi. Guarda caso i monaci camaldolesi sono andati ‘a lezione’ di meditazione, qualche anno fa, dai monaci buddhisti.
    Credo che abbiamo tutti da imparare molto dall’Oriente….

  2. Grande DonMo. Grazie di cuore per regalarci queste perle. Se Dom Helder fosse vivo vibrebbe di gioia all’idea che qualcuno sta percorrendo, con serietà e spiritualità, il cammino del dialogo interreligioso a partire da queste piccole ma significative esperienze di base.
    Un abbraccio!

  3. La preziosità del silenzio l’ho imparata dal mio amico “Don”. Il silenzio è un amico prezioso che ci aiuta,unito alla preghiera, ad entrare dentro di noi e ad accedere a porte che non avremmo mai pensato di varcare. E ogni volta che si arriva a una porta varcandola segni un nuovo inizio, più vero e affascinante del primo. Non mi stupisce che sia possibile un connubio tra cristianesimo e religioni orientali.

  4. Grazie per i vostri interventi! Vedo che l’argomento *Oriente & Silenzio* tira, come si suol dire. Quindi ci torneremo su di sicuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: