Sesso, cristianesimo e miti da sfatare

I cristiani lo fanno meglio. Sembra essere questa la conclusione cui è arrivato Chuck MacKnee, docente presso la canadese Trinity Western University, che ha dedicato un lungo ed approfondito studio alle relazioni tra sessualità e cristianesimo. Lo studioso prende il via dall’espressione stereotipata “conoscere in senso biblico”, fin qui interpretata, a parer suo, in maniera legata troppo esclusivamente alla sfera sessuale. Secondo la mente dello scrittore biblico, argomenta lo psicologo canadese, la “conoscenza” di cui si parla riguarda invece, più in generale, la relazione tra Dio e l’uomo. Ne deriva una visione serena ed olistica della sessualità che non solo non ha nulla da invidiare al tantrismo, così in voga in occidente, ma che addirittura lo superebbe.

Sempre riguardo alla sessualità, The Tablet, il più celebre settimanale cattolico britannico, pubblica un’indagine in occasione del quarantesimo anniversario della controversa enciclica Humanae Vitae. Le conclusioni della medesima sono che la stragrande maggioranza dei fedeli ignora le indicazioni della Chiesa in merito alla contraccezione e al controllo delle nascite. Non è che la cosa sia una novità assoluta, ma messa così nero su bianco fa ancora una certa impressione per l’ampiezza del dato. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: