Madonna, la Kabbalah e la spiritualità fast food

Spiritualità fast food e religioni fai-da-te: sono argomenti di cui si discute da tempo perché è insito nell’essere umano il desiderio di costruirsi una religione a propria immagine e somiglianza scartando ciò che non piace e tenendo solo quello che aggrada. La celebre popstar Madonna è un esempio eclatante di tutto ciò: da anni ormai sbandiera la sua adesione alla Kabbalah, corrente della mistica ebraica che meriterebbe sostenitori di ben altro livello. C’è da immaginare quindi che salto sulla sedia avrà fatto il rabbino Emanuel Feldman, che non è l’ultima ruota del carro in materia, quando ha letto sul New York Post che la moglie dell’attuale compagno della cantante americana ha accusato la medesima di aver usato i poteri cabalistici per rubargli il marito. Dall’indignazione è uscito un godibilissimo articolo sul Jerusalem Post (di cui Feldman è stimato collaboratore) intitolato significativamente Spiritual fast food. Ma come mai tanta gente (del mondo dello spettacolo, ma non solo) è attratta dalla Kabbalah e da altre pratiche esoteriche? E Feldman, con tipica ironia ebraica, si risponde così: inerpicarsi per qualche scomodo sentiero nepalese alla ricerca di un guru è decisamente disagevole. Molto più comodo è recarsi al proprio Kabbalh Centre di Los Angeles, legarsi una cordicella rossa al polso e sedersi davanti ad una candela accesa recitando qualche mantra. Sì, decisamente la Kabbalah è una cosa troppo seria per lasciarla in mano ai dilettanti dello spirito.

Update: come volevasi dimostrare

Advertisements

3 Risposte

  1. Ciao Donmo, volevo ricambiare il tuo saluto di buone vacanze e questo mi è sembrato il post più adatto per farlo… 🙂
    (Anche se è un po’ off topic… e scusami per questo.)

    Certo che penso a chi non si muove dalla città. Per la verità odio partire in agosto, tanto che negli ultimi 3 anni ho trascorso questo mese a Bologna. Standoci benissimo peraltro (se stai bene, stai bene ovunque, altrimenti stai male ovunque). Ma quest’anno non ho altri momenti liberi, dunque… Mi porto dietro il laptop, però.

    Quanto alla signora Ciccone, no comment. 😉
    Buon agosto! A presto
    Giò

  2. Ciao Giò! Hai visto la nostra comune conoscenza quante ne combina 😉 ?

  3. Molto interessante. Peccato il discorso non riguardi solo la Kabbalah. La mondanizzazione della spiritualità è in un certo senso espressione pura di un movimento di secolarizzazione al quale è difficile sottrarsi. E, non dimentichiamolo, per molti la ricerca di una spiritualità altro non è che ricerca di gratificazione.

    Ti segnalo intanto il mio ultimo post, che tratta di religione e web 2.0…altra parentesi interessante:
    http://www.oltrequotidiano.com/attualita/una-religione-20-il-sacro-nellera-di-youtube/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: