Lina Sotis, Miss parlamento e le nudità ecclesiastiche

“Ho visto la foto della deputata Savino, fresca sposa in chiesa, presumo, in cui è ben in mostra il ‘profilo’, diciamo cosi, dei suoi seni. La mia domanda è semplice: perché?”. Così tale Ornella sul Forum di Lina Sotis ospitato sul sito del Corriere della Sera. Al che la medesima risponde: “Esporre i seni durante una cerimonia matrimoniale è semplicemente orrendo. Ma se la signorina non è una signora ci chiediamo perché i sacerdoti permettano questo cattivo gusto. In chiesa si entra coperte, anche le braccia. Solo in chiesa succede questo, in comune sono tutte più sobrie. Che la chiesa metta fine a questa volgare abitudine, al tempio si va composte”. Dopo tale reprimenda, il vostro blogger (al quale non piace parlare per sentito dire) ha scovato le foto del matrimonio medesimo. Eccole. La prima reazione è stata: embè, tutto qua? Ma dove vive Lina Sotis? E dov’è il motivo di scandalo? Dove sono tutte queste nudità? E perché gettare fango su di un’intera categoria? Se motivo di scandalo dev’esserci, caso mai va cercato altrove. L’onorevole Savino, che è una signora in effetti dotata di una certa avvenenza, non è che si faccia notare per un’attività parlamentare particolarmente frenetica. Andrebbe ripresa per questo, altro che per qualche centimetro quadrato di pelle scoperta in più.

Annunci

13 Risposte

  1. Non potrei essere più d’accordo con te! Abbiamo parlato di questo argomento anche in una delle serate in parrocchia. Uno dei parrocchiani si era lamentato del lascivismo dei frati cappuccini dai quali era andato a prendere la Messa Domenicale in una nota località balneare della Toscana nei confronti di alcune signore in abiti non proprio consoni. Al che io ho asserito a questa persona che comunque, queste persone erano andate in chiesa e non in spiaggia, e che comunque era positivo, e lui si era dimostrato molto più moralista dei Frati Cappuccini che avevano lasciato correre la cosa. E’ proprio vero che tutto è relativo. Mi pare che l’argomento si possa riallacciare con il post di Annalisa su “Sognando Emmaus”, no?

  2. Grazie, Marta. E poi qui manca proprio il motivo del contendere: dove sono queste nudità? A volte si vuol essere davvero più realisti del re (e più moralisti dei moralizzatori).

  3. Bene, vedo che siamo in diversi:)

  4. Per conoscenza di tutti la signorina Savino non indossava quel vestito né quella giacca ma un vestito Versace scollatissimooo riportato da tutti i giornali. Così la signora si presenta in Parlamento. Buongusto signori e signore.

  5. Sul buongusto si può discutere ed ognuno ha il suo metro di giudizio, ma quelle della galleria fotografica erano le foto del matrimonio (e quindi quello era il vestito indossato) o no?

  6. Io credo che, anche su questo argomento, finiamo per perdere di vista le cose importanti.
    Quando si protesta su spalle scandalosamente esposte in chiesa, io dico sempre che spalle, braccia ecc. ecc. le ha create nostro Signore. Non credo si scandalizzi. Poi certo, c’è modo e modo di atteggiarsi – ma si può essere volgari e fuori luogo anche con un maglione a collo alto.
    Poi nella fattispecie si tratta di un matrimonio – una festa – un’occasione per mettersi in ghingheri… E vabbeh, festeggiamo!
    Insomma: milioni di bambini muoiono di fame – occupiamoci delle cose serie!

  7. Ma qui la cosa più grave è che Lina Sotis non ha capito che non stavamo parlando della foto a corredo del post o di quelle dei siti linkati, ma proprio di quelle del matrimonio. Peccato che una persona così attenta (o che dovrebbe esserlo) stavolta non lo sia stata.

  8. Comunque, Don, hai avuto nientepopòdimenoche la Sig.ra Sotis che ti ha ripreso! Dovresti essere comunque orgoglioso di cotanta importanza!! Scherzo!!! Le persone dovrebbero non solo leggere e correggere (siamo tutti esseri umani, quindi fallaci) ma anche guardare i link postati e, se non corretti, dovrebbero provvedere a fornire quelli giusti!!! Complimenti vivissimi!

  9. Meglio una Marta come commentatrice che 10.000 Line 🙂

  10. Hehe so’ amena!

  11. Più che altro sei vera:)

  12. Sono d’accordo che le cose importanti da prendere in considerazione per giudicare, ed eventualmente stigmatizzare, il comportamento e l’operato dell’on. Savino sono ben altri. Devo dire che avevo inteso che l’abito dello scandalo fosse quello indossato al matrimonio, per cui vi sono alcune foto in allegato (cito: eccole). Vedo le foto, l’abito è lungo e bianco, pare infatti un matrimonio. Non capisco quindi la polemica Sotis/donmo, per la quale “non stavamo parlando della foto a corredo del post o di quelle dei siti linkati”. Va detto però che tra le foto (la nr 13) ve n’è una piuttosto strana, che parrebbe confermare che lo stilista abbia ecceduto nell’economia della stoffa: a meno che tale foto non sia stata ritoccata al photoshop.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: