La Bibbia tra nuove traduzioni e diffusioni sempre più ampie

A pochi giorni dalla conclusione della lettura integrale della Bibbia (di cui abbiamo parlato) e mentre è ancora in corso il Sinodo ad essa dedicato, meritano la segnalazione alcune notizie relative al testo sacro di ebrei e cristiani.

La prima riguarda un accordo di cooperazione per la traduzione e la diffusione della Bibbia. Presentando l’iniziativa, mons. Vincenzo Paglia, vescovo di Terni e presidente della Federazione biblica cattolica, ha fornito qualche interessante cifra: “Se si calcola che le Società bibliche hanno distribuito nel 2006 circa 26 milioni di Bibbie, vuol dire che si è raggiunto solo l’1 o il 2 per cento dei 2 miliardi di cristiani. La Bibbia è stata già tradotta in 2.454 lingue diverse (interamente in 438, il solo Nuovo Testamento in 1168, e solo alcuni libri, ad esempio i Vangeli o i Salmi, in altre 848); restano ancora altre 4.500 lingue in attesa di essere confrontate con le Sante Scritture”.

Altra interessante notizia (tra l’altro collegata con la prima) riguarda una “Inchiesta internazionale sulla lettura della Bibbia in prospettiva ecumenica” dalla quale emerge tra l’altro che il 75% degli italiani ha una Bibbia in casa ma solo il 27% dichiara di averne letto un brano nell’ultimo anno.

E tra coloro che hanno in casa una Bibbia (altra notizia) molti avranno la cosiddetta Bibbia di Gerusalemme, la cui prossima edizione è in uscita per il prossimo gennaio.

E per concludere, visto che la sensibilità ecologica è in costante aumento, ecco la Green Bible, per convertire i cristiani ad un sempre maggior rispetto per il creato.

Annunci

2 Risposte

  1. Tutte notizie molto interessanti… io non sono molto d’accordo sulle continue revisioni delle Bibbie poichè se da una parte chiariscono meglio il testo, troppe versioni dall’altra rischiano di creare il dubbio che si voglia nascondere o cambiare le cose…
    Il vescovo di Terni fa anche parte della comunità di S. Egidio ed ho quindi avuto la fortuna varie volte di sentirlo… è un comunicatore eccezionale ed allo stesso tempo semplice nel linguaggio come pochi sanno fare…

  2. Riguardo alle revisioni hai ragione, in ogni caso la Bibbia di Gerusalemme che uscirà il prossimo anno avrà come testo quello ufficiale Cei (come la precedente, del resto).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: