Chiese in vendita: un fenomeno in crescita alle prese con la crisi economica

Una chiesa settecentesca in stile barocco in pieno centro storico (trattativa riservata) a Firenze per 780.000 €. Una chiesetta del 1300 nel salernitano per 90.000 €. Un’altra a Volterra per la non modica cifra di 1.650.000 euro. Il fenomeno delle chiese in vendita di cui parla Zeus News dev’essere davvero imponente se persino il cardinal Giovanni Battista Re (a capo della potente Congregazione dei vescovi) ha sentito il bisogno di intervenire personalmente nella questione con un’intervista in cui detta alcune regole in proposito.

A parere del porporato, «alcune antiche chiese sconsacrate sono diventate di proprietà comunale e negli anni hanno subito varie mutazioni in sedi espositive o spazi per eventi culturali e mondani. Però -prosegue il cardinale- bisogna badare a che uso se ne faccia e, per esempio, va prestata attenzione a quale tipologia di mostre si allestiscono negli ex edifici sacri. Purtroppo, invece, un conto è ciò che dovrebbe essere e un conto è ciò che concretamente accade, perché verso mura che sono state chiesa occorre un’attenzione che spesso, da nord a sud, manca. Cancellare o stravolgere luoghi che sono segni di antica fede equivale a strappare pagine da preziosi manoscritti. Servirebbe maggior rispetto verso questi edifici che costellano la nostra memoria condivisa».

E non si creda che il fenomeno sia solo italiano, anzi. Se in Germania (e non solo) infatti, il timore è quello che le chiese sconsacrate diventino luoghi di culto islamici, negli USA le ex chiese sembrano cadere sempre di più nelle mani delle banche. O meglio, vista la galoppante crisi economica-finanziaria, sarebbe meglio mettere i verbi al passato: chissà che gli istituti di credito non siano infatti costretti infatti a rimettere a loro volta in vendita gli edifici sacri. A quel punto sarebbero magari le diocesi (che stanno mettendo in campo importanti risorse economiche contro al crisi) a ricomprarle per togliere le banche dagli impicci. Fantaeconomia? Aspettiamo a dirlo: a volte la fantasia supera la realtà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: