“Il Vangelo che abbiamo ricevuto”: i cattolici “conciliari” riuniti oggi a Firenze

“Il Vangelo che abbiamo ricevuto”: è il titolo dell’appuntamento che vedrà oggi riuniti a Firenze un gruppo di cristiani appartenenti a parrocchie, comunità, movimenti e aggregazioni. Punto di partenza, per gli organizzatori, è la certezza che “il Concilio Vaticano II è stato ed è una grande grazia, la grazia maggiore donata alla Chiesa del nostro tempo, perché essa riscopra la forza del Vangelo nella storia vissuta”.

Come spiega sul mensile Jesus don Paolo Giannoni, tra i principali promotori dell’iniziativa, “questo incontro non è contro nessuno, ma è per qualcosa. Nessuno è escluso da questo cammino. L’atteggiamento è inclusivo, di apertura. E dice di una Chiesa che, come la veste di Gesù, tessuta tutta d’un pezzo, è unita, ma non uniforme. Uniformarla significherebbe perdere la sua grande ricchezza. Di fronte a un metodo, che da anni si va affermando in via escludente, vogliamo un’apertura che dica chiaramente che il Signore ci ha chiamati a edificare non una Chiesa che condanna, ma una Chiesa che manifesti la misericordia del Padre, viva nella libertà dello Spirito, sappia soffrire e gioire con ogni donna e con ogni uomo che le è dato di incontrare”. L’appuntamento si aprirà con la relazione di Enrico Peyretti e Ugo Rosenberg, che faranno sintesi dei contributi arrivati da tutta Italia durante la preparazione dell’incontro.

C’è da augurarsi che vengano presto pubblicati gli atti del convegno per permettere anche a chi non ha potuto essere presente a Firenze di farsi un’idea del clima che ivi si respirava.

Advertisements

4 Risposte

  1. Vi invio quanto già spedito a statusecclesiae.net
    Oggetto : Arrivederci

    Prima di tutto GRAZIE !ho partecipato al sinodo del “VANGELO CHE ABBIAMO RICEVUTO” e vorrei lasciare a tutti due pensieri non miei ma che mi hanno fatto riflettere ultimamente:
    1)A gennaio abbiamo avuto la visita nella nostra comunità , di mons.Bettazzi , il quale ci ha lasciato questo grande pensiero: “la Chiesa non è democrazia ma COMUNIONE !”
    2)partecipando ad un incontro con Frei Betto , noto teologo della liberazione, è stato sottolineato :”Cristo oltre ad essere stato crocifisso e arisorgere per la nostra Redenzione , è morto perchè ha sfidato il potere politico e religioso di quel tempo”.
    Mi sono permesso questi due punti , da fare avere a tutti i partecipanti , tanto per cominciare a fare Comunione.
    Grazie ancora di tutto , e teniamoci in contatto.
    Cordialità.
    Tony Gorgellino del gruppo “RIPRENDIAMO-CI IL CONCILIO – CHICCO DI SENAPE” Torino

  2. Aggiungo al mio precedente : più che cominciare a fare COMUNIONE è meglio affermare : “CONTINUARE” a fare comunione.

  3. Grazie della testimonianza e speriamo in positivi sviluppi dell’iniziativa!

  4. […] “Il Vangelo che abbiamo ricevuto”: i cattolici “conciliari” riuniti oggi a Firenze SPIRITUAL SEEDS – PeopleRank: 6 – 16-05-2009 …Paolo Giannoni, tra i principali promotori dell’iniziativa, “questo incontro non è contro nessuno, ma è per qualcosa. Nessuno è escluso da questo cammino. L’atteggiamento è inclusivo, di apertura. E dice di una Chiesa che, come la veste di Gesù,… Persone nome : Enrico Peyretti  + vota […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: