Obama all’Islam: la libertà religiosa sia reciproca (e attenzione all’intolleranza)

Un’angolazione particolare attraverso cui leggere il discorso del Cairo di Obama è quello della libertà religiosa. Il presidente americano ha offerto sì, infatti, la sua mano tesa all’islam, ma ha sottolineato con forza anche il tema della libertà di praticare in libertà la propria religione. E lo ha fatto (abilissimo anche in questo) stando attentissimo a valutare la libertà ad extra e ad intra. Ecco tre citazioni al riguardo particolarmente importanti”:

“La libertà in America è tutt’uno con la libertà di professare la propria religione. Ecco perché in ogni Stato americano c’è almeno una moschea, e complessivamente se ne contano oltre 1.200 all’interno dei nostri confini. Ecco perché il governo degli Stati Uniti si è rivolto ai tribunali per tutelare il diritto delle donne e delle giovani ragazze a indossare l’hijab e a punire coloro che vorrebbero impedirglielo”.

“L’Islam ha una fiera tradizione di tolleranza: lo vediamo nella storia dell’Andalusia e di Cordoba durante l’Inquisizione. Con i miei stessi occhi da bambino in Indonesia ho visto che i cristiani erano liberi di professare la loro fede in un Paese a stragrande maggioranza musulmana. Questo è lo spirito che ci serve oggi. I popoli di ogni Paese devono essere liberi di scegliere e praticare la loro fede sulla sola base delle loro convinzioni personali, la loro predisposizione mentale, la loro anima, il loro cuore. Questa tolleranza è essenziale perché la religione possa prosperare, ma purtroppo essa è minacciata in molteplici modi”.

“Tra alcuni musulmani predomina un’inquietante tendenza a misurare la propria fede in misura proporzionale al rigetto delle altre. La ricchezza della diversità religiosa deve essere sostenuta, invece, che si tratti dei maroniti in Libano o dei copti in Egitto. E anche le linee di demarcazione tra le varie confessioni devono essere annullate tra gli stessi musulmani, considerato che le divisioni di sunniti e sciiti hanno portato a episodi di particolare violenza, specialmente in Iraq”. Insomma, sembra dire Obama, la libertà comincia in casa propria e quello diventa il metro su cui misurare tutte le altre libertà. La storia dirà se le sue aperture avranno un seguito, ma certamente la statura morale per farle non gli manca.

Annunci

6 Risposte

  1. […] *************************************************** Blog e opinioni: i blog palestinesi 1 – 2 – Haaretz: Obama è un vero amico di Israele – In Italia:  “Obama si fida dell’Islam ma fa molto male” – Ma a chi parla Obama? – Il nodo rimane la Palestina – Carlo Panella: Tutta fuffa, e peggio, come previsto – Ma ci vuole reciprocità […]

  2. Senza saperlo e volerlo, abbiamo scritto due post parenti, oggi.
    🙂
    Me lo immaginavo, però.
    Ciao Moreno,
    Giovanna

  3. Obama sarebbe stato perfetto se avesse lanciato anche un appello a cessare le violenze, le uccisioni e gli stupri contro i cristiani nei paesi mussulmani e quello contro i mussulmani nei paesi cristiani. Avete dei dati su questi due questioni? Penso che sia una responsabilità che riguarda tutti.
    Grazie per l’ospitalità

  4. Obama sarebbe stato perfetto se avesse lanciato anche un appello a cessare le violenze, le uccisioni e gli stupri contro i cristiani nei paesi mussulmani e quelli contro i mussulmani nei paesi cristiani. Avete dei dati su questi due questioni? Penso che sia una responsabilità che riguarda tutti.
    Grazie per l’ospitalità

  5. Mi spiace ma non ho dati precisi al riguardo. So che esiste un’associazione chiamata “Aiuto alla Chiesa che soffre” e che si occupa proprio di queste tematiche.

  6. […] Newswriters Association, secondo la quale la palma va invece attribuita all’ormai celebre discorso del presidente americano Obama rivolto dal Cairo al mondo musulmano. Altra e ultima elencazione è quella stilata dalla Baptist […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: