Moschee in Europa: domani un convegno a Milano farà il punto della situazione

Mentre continuano le polemiche riguardanti l’eventuale introduzione dell’insegnamento della religione islamica nelle scuole, cade a puntino il convegno, organizzato dal Cipmo,  che si svolgerà domani a Milano dal titolo: “Moschee in Europa. Diritto o problema?”.

“In Italia – spiegano gli organizzatori- oltre alle 3 moschee di Roma, Segrate e Catania, i luoghi di culto sono centinaia, e continuano a crescere. La questione continua a dividere l’opinione pubblica e le forze politiche. Da un lato, disporre di un luogo di culto fa parte del diritto di libertà religiosa; dall’altro l’apertura di moschee e di sale di preghiera musulmane, se non regolata, può creare molteplici problemi e alimentare tensioni con i residenti. Come garantire, dunque, i diritti dei musulmani senza ledere quelli degli abitanti delle aree dove queste sorgono?”

Nel corso dell’incontro verrà affrontata la questione delle moschee nel contesto europeo e italiano, da un punto di vista giuridico, politico e sociale, fornendo un quadro aggiornato della situazione e alcune analisi per il futuro. A parlare saranno Stefano Allievi, docente di sociologia all’università di Padova, Aldo Brandirali, presidente Commissione Servizi Sociali del Consiglio comunale di Milano e Vittorio Emanuele Parsi, docente di relazioni internazionali all’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

In occasione dell’incontro verrà presentato il libro di Stefano Allievi: “Conflicts over Mosques in Europe: Policy issues and trends”, disponibile gratuitamente qui in pdf, ma purtroppo solo in inglese. Come afferma lo studioso, il conflitto non è “tra l’Europa e l’Islam, quanto piuttosto tra l’Europa e i suoi diversi attori, uno dei quali è l’Islam o meglio ancora i musulmani”.

Advertisements

4 Risposte

  1. essendo protestante ovviamente ben comprendo il problema della libertà di culto,tuttavia credo che lo stato dovrebbe essere laico,non cristiano ,non mussulmano,non buddista o altro..essere super partes per tutelare meglio il diritto di tutti…o al limite,come abbiamo fatto noi al liceo molti anni fa ,dovrebbe far fare storia delle religioni :tutti studiano tutte le religioni,cosi conoscendole forse il dialogo sarebbe più facile.non trovo giusto però che un estraneo debba imporre la sua religione ,se decido di visitare un paese devo adattarmi alle sue usanze e non pretedere da ospite di far adattare gli altri a me..dobbiamo amare e rispettare tutti ma credo che si debba anche pretendere un po di rispetto per la nostra cultura cristiana,non l’unica che possiede la Verità,ma cmq la nostra!almeno cosi come gli altri sono tanto solerti a diferndere la propria!che ne pensi donMo?non credo di essere razzista od intollerante:ma il rispetto e la libertà devonovalere per tutti o no?grazie per i sempre interessanti spunti di riflessione.a presto

  2. Cara Sabry, penso che tu abbia ragione: anche secondo me lo Stato dovrebbe essere laico e non imporre nulla a nessuno. E neppure i singoli dovrebbero imporre nulla a nessuno, ma caso mai semplicemente mostrare con la propria vita che credono veramente in ciò che professano con le labbra.
    Per quanto riguarda l’insegnamento della religione, credo che sarebbe meglio se ne esistesse uno che andasse nella direzione che tu proponi, ma non credo proprio (purtroppo) che i tempi siano maturi.
    Peccato, perchè forse dovremo forse fare un giorno forzatamente ciò che oggi potremmo fare in maniera libera.
    Ciao 🙂

  3. E’ una cosa che chiedevamo anche noi alle superiori. Di utilizzare l’ora di religione per rendersi conto delle differenze delle varie culture. Purtroppo 20 anni fa l’ecumenismo non si sapeva nemmeno cosa fosse. Forse al giorno d’oggi potrebbe essere una cosa da rispolverare….

  4. in effetti, un po’ di quello che dici già si fa, credo, anche se non in maniera sistematica. E comunque, il problema è quello della formazione degli insegnanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: