Al via la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani

Inizia oggi, per concludersi lunedì prossimo 25 gennaio, l’annuale Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Appuntamento particolarmente importante, quello di quest’anno, perché sono trascorsi cento  anni da quella Conferenza missionaria internazionale di Edimburgo che nel 1910 segno l’inizio del movimento ecumenico moderno. Si trattava di uno degli incontri organizzati dalle società missionarie delle Chiese episcopaliane ed evangeliche operanti tra i non cristiani, che si svolsero più o meno a scadenza decennale tra la fine dell’Ottocento e inizi Novecento. A Edimburgo lo scopo dell’incontro non fu solo quello di coordinare le forze, evitando inutili sovrapposizioni, migliorare la formazione dei missionari e approfondire i rapporti tra le varie missioni e i Paesi d’origine dei missionari. I delegati si trovarono a riflettere anche sul senso della missione universale della Chiesa, sul rapporto tra annuncio del Vangelo e religioni non cristiane, ma soprattutto sulla collaborazione tra cristiani di denominazioni diverse e la promozione dell’unità delle Chiese.

Tema della Settimana di quest’anno è l’intero capitolo ventiquattresimo del vangelo di Luca. “L’ascolto comune di questa pagina evangelica –affermano gli organizzatori-  può aiutarci a riscoprire il grande dono della Pasqua di cui tutti dobbiamo essere testimoni. Lo furono quelle donne, lo furono anche i due di Emmaus ed anche gli Undici. Non possiamo che metterci sulle loro orme a partire dall’obbedienza nell’ascolto. Anche noi sentiremo ardere il nostro cuore e cercheremo di tornare verso Gerusalemme per testimoniare assieme l’incontro con il Risorto. La preghiera rivolta al Padre nell’ultima cena perché i discepoli “siano una cosa sola”(Gv 17, 21) trovava concretezza nel comando che il Risorto diede loro: “Voi sarete testimoni di tutto ciò”(Lc 24, 48). A noi è chiesto di accogliere questo invito e, nell’ascolto comune del Vangelo, chiedere al Signore di aiutarci per affrettare i nostri passi verso la comunione piena.

Celebrazioni ecumeniche sono previste nel corso della Sertimana in Italia e nei vari Paesi del mondo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: