“Molte fedi sotto lo stesso cielo”: a Bergamo le religioni a confronto

Il prossimo 18 settembre prenderà il via la terza edizione  de “Molte fedi sotto lo stesso cielo. Per una convivialità delle differenze”, promossa dalle Acli di Bergamo con il patrocinio del Comune in collaborazione con numerose associazioni del territorio.  La manifestazione prevede letture di testi religiosi, spettacoli teatrali, appuntamenti musicali, serate culturali, itinerari a piedi e pranzi etnici. Lo scopo è approfondire il cristianesimo e avvicinarsi alle altre fedi, e alle altre culture, evitando “i ricorrenti pregiudizi e facilistici pressapochismi; e dall’altro, a educarci pazientemente al dialogo e al confronto interculturale e interreligioso”, come scrivono le Acli bergamasche nel libretto che accompagna la manifestazione. “È sempre più evidente – osservano ancora le Acli – che per capire la realtà nella quale siamo immersi non possiamo fare a meno di conoscere l’alfabeto delle religioni, mentre le inchieste specializzate confermano invece, purtroppo, il generale stato di ignoranza in tale campo dei nostri connazionali e per comprendere tanta parte della situazione geopolitica attuale, appare necessario essere consapevoli della storia e delle dinamiche interne delle compagini religiose”.
Il progetto, nato nel 2008 con le sezioni “Dialoghi”, “Musica”, “Arte” e “Cammini dello Spirito”, si è arricchita nel 2010 con le “Meditatio”, “Liturgie”, il “Cinema”, “Teatro” e il “Cibo dello Spirito”. Il programma, dunque, prevede non solo incontri e dialoghi di alto profilo ma anche, in parallelo, percorsi di carattere storico-artistico,ascolto di musiche, presentazioni di spettacoli, proiezioni cinematografiche, percorsi a piedi, momenti di convivialità e di condivisione gastronomica.

Annunci

4 Risposte

  1. caro donMo, complimenti per il tuo blog, sempre molto interessante. E grazie anche della news sull’appuntamento di Bergamo, di cui non ero al corrente. Ne parlerò su MilleOrienti, citandoti ovviamente (un link al giorno toglie il medico di torno :-).

    A proposito di MilleOrienti mi piacerebbe anche avere la tua opinione su un post che ho pubblicato ieri: «Cristiani assediati ovunque: in India, Pakistan, Indonesia, Medio Oriente…». Da laico, trovo la situazione dei cristiani in Asia estremamente preoccupante, e credo che si debbano alzare più voci (c’è un dibattito in corso su alcuni quotidiani e blog, ma la qualità del dibattito non è sempre soddisfacente…)

    A parte ciò, ti scrivo anche per ricordarti che MilleOrienti è cambiato e, fra le altre cose, ha cambiato anche indirizzo. La nuova url è: http://www.milleorienti.com. Ti prego quindi di cambiare la url al link che hai gentilmente inserito nel tuo blogroll. Per ora, infatti, sul vecchio MilleOrienti funziona un meccanismo che reindirizza i lettori al nuovo MilleOrienti, ma fra un po’ quel meccanismo non sarà più attivo, e i tuoi lettori che cliccheranno il link di M.O. si troveranno in un blog “defunto”. Perciò per piacere inserisci la nuova url!
    Grazie, teniamoci in contatto.
    Marco

  2. Sì, Marco, avevo letto il post e lo avevo pure messo da parte per tornarci sopra con calma, cosa che farò subito!
    Per il link, hai ragione, provvederò. Ho atteso di farlo attendendo la migrazione di cui ti parlavo tempo fa e che però tarda, quindi anticiperò il cabiamento. Grazie!

  3. dove si riesce a reperire una registrazione dell’incontro?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: